Mission

La nostra mission perciò può essere così sintetizzata:
“La Piccola Fraternità è nata per esprimere l’attenzione della comunità ecclesiale verso gli ultimi e adoperarsi per favorire il miglioramento della qualità della vita e delle reladisegno vivozioni umane dei fratelli in difficoltà, nella convinzione che l’esperienza del servizio promuova, sia in chi lo vive che in chi lo riceve, la progressiva maturazione di una mentalità di prossimità.
Concretamente il nostro intento è dunque quello di creare spazi e occasioni:

• di vita, di relazione e di autonomia per le persone disabili;

• di ascolto e di sostegno per le famiglie;
• di confronto fra giovani/adulti e persone disabili”.

In questo modo:
– viene anche  riconosciuta la dignità di ciascuna persona a prescindere dalle sue difficoltà;
– sono valorizzate le sue  capacità personali e la sua individualità;
– viene garantito lo stimolo alla relazione attraverso il rapporto costante con molti volontari e grazie alle “porte aperte” della casa;
– viene favorita la presenza di una rete di relazioni, anche esterne alla Piccola Fraternità, nelle quale queste persone siano coinvolte anche come soggetti attivi.